SS 106 STRADA DELLA MORTE

La statale 106, teatro di frequenti incidenti mortali rappresenta attualmente l’emergenza assoluta, per le forze politiche, da affrontare e risolvere nel più breve tempo possibile. Oltre la drammatica situazione dei luttuosi incidenti, a cui bisogna porre rimedio immediatamente sollecitando maggiori controlli da parte degli organi competenti, per il rispetto da parte degli automobilisti delle più elementari norme di sicurezza stradale, a cominciare dall’alta velocità, che oggi viene affrontata comminando,qualche volta, sanzioni, ma non incidendo efficacemente sulla prevenzione, la statale 106, in condizioni così penose,rappresenta pure l’ostacolo più importante allo sviluppo economico del litorale ionico della Calabria.
I pochi imprenditori che si sono cimentati a creare un’attività produttiva lungo questo litorale hanno trovato come maggiore ostacolo la scarsa competitività dei loro prodotti dovuta alla difficoltosa e costosa movimentazione di uomini,mezzi e merci, prima ancora del rischio rappresentato dalla criminalità organizzata. In queste condizioni quindi non è pensabile che nuovi investitori possano intraprendere proficue e durature attività in questi territori. Ma pure le altre attività, dalla scuola a tutti gli altri servizi comprensoriali,dall’artigianato ad ogni attività professionale, vengono ostacolate dalla lentezza degli spostamenti;persino le forze dell’ordine o i mezzi di soccorso trovano quotidiane difficoltà ai loro indispensabili adempimenti. Per questo motivo l’associazione dei consiglieri di minoranza solleciterà nei prossimi giorni i Sindaci e le forze politiche,i movimenti,le associazioni e i sindacati che vorranno aderire, senza demagogie o secondi fini, ad unirsi a noi per coinvolgere tutta la popolazione danneggiata della ionica, onde creare un fronte unico e permanente di lotta civile che induca le istituzioni regionali e nazionali a considerare prioritaria, su ogni altra grande infrastruttura, la completa realizzazione di un’efficiente statale 106. Sono già vari anni,tra l’altro, che la Commissione Europea,tracciando il corridoio 1, ha considerato questo tratto viario come strategicamente importante per l’intera Europa, poiché collegherebbe la Sicilia,per il tramite, in futuro, del Ponte,con l’autostrada Tirreno-Adriatica e quindi con la Venezia –Berlino,già in via di realizzazione, offendo ossigeno ad aree depresse. Purtroppo sino ad oggi i governi italiani hanno dato più rilevanza al tratto italiano del, pur importante, corridoio 5(Lisbona-Kiev),andando a rafforzare strutture stradali e ferroviarie già efficienti nel Nord dell’Italia e trascurando quelle mancanti nell’estremo e dimenticato Sud.

Annunci

3 Responses to SS 106 STRADA DELLA MORTE

  1. rossodisera ha detto:

    Ho il piacere di preannunciarvi che sta maturando con il supporto del Sindaco di Soverato,Raffaele Mancini, la prima manifestazione a favore della stalele 106,che riguarderà tutto il sistema di trasporto sull’asse ionico calabrese(anche ferroviario) e che si terrà,con ogni probabilità, il 13 marzo prossimo a Soverato.Ognuno di voi è invitato a partecipare,se sarà nella possibilità materiale di farlo,perchè più numerosi saremo più attireremo l’attenzione.Sarete informati per tempo degli sviluppi dell’iniziativa.Nel contempo “aiutiamoci a crescere

  2. Strada della morte ha detto:

    Salve, vorrei segnalarvi il sito-provocazione
    http://www.stradadellamorte.it
    che e’ dedicato appunto alla Statale 106 e ai suoi morti.

  3. rossodisera ha detto:

    sarà fatto!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: