CHE COS’è LA CONSULTA GIOVANILE

Al consiglio comunale si affilia un organo chiamato “consulta giovanile”, la cui funzione è quella di farsi portavoce, presso le istituzioni amministrative, delle problematiche dei giovani, ma anche delle loro opinioni, o proposte.

Molti, però, purtroppo per “consulta giovanile”, intendono un’associazione che organizza delle rassegne di gruppi musicali emergenti , concerti e qualche partita di pallavolo… Insomma, l’opinione pubblica associa a “consulta giovanile” le seguenti qualificazioni: “niente di che”, o, al massimo “cose di politica”… In realtà, la consulta non è solo questo! O almeno, non deve esserlo!

Innanzitutto, per definizione, essa vuole essere un organo comunale, ma “apartitico”, nel senso che l’unico schieramento in cui milita la consulta è quello dei giovani dai 16 ai 30 anni, senza distinzione di idee politiche, gusti ed orientamenti.

In altri termini, la consulta vuole essere un organo super partes, il cui obiettivo principale è creare le condizioni adatte affinché i giovani possano realizzare al meglio il loro inalienabile diritto al divertimento, e alla cultura.

Non mi fraintendete, però! Per divertimento non intendo, scusate il termine, “cazzeggio”. Non solo, almeno. Per divertimento intendo, invece, quell’esigenza biologica, a quanto pare innata negli esseri umani, di far gruppo, di stare insieme, o meglio, di realizzare qualcosa insieme a qualcuno.

Sono fermamente convinto, infatti, che la condizione imprenscindibile per la crescita intellettuale, per la formulazione di idee propositive, nonché per l’attuazione e la promozione di iniziative socio-culturali pregnanti e decisive sia proprio quello stato di benessere mentale che solo lo stare in gruppo (divertendosi) può garantire.
A quali iniziative mi riferisco? Beh, questo non resta che deciderlo insieme, per l’appunto.

La consulta, dunque, si prefigge di essere, non un’ ulteriore associazione che vada semplicemente a sommarsi alle altre già esistenti, né ha la minima intenzione di entrare in collisione con queste. Al contrario, seguendo la logica dell’inclusione, aspira a fungere da collante fra tutti i movimenti (ci tengo a sottolinearlo, senza distinzione di orientamento politico) che interessano i giovani in quanto tali. L’obiettivo è quello di stimolare il fermento giovanile badolatese, in funzione di una certa sinergia tra le distinte associazioni.

So che può suonare utopistico. Ma la meta, in questo caso, è percorrere la strada, collaborando affinché le differenze possano condurre alla formazione di identità, e di idee.

Se finora ci siamo lamentati della cecità degli amministratori nei nostri confronti, delle loro inadempienze, adesso non possiamo essere proprio noi giovani a commettere lo stesso errore. Non possiamo, cioè, non vedere che ci si sta presentando un’occasione che potrebbe rivelarsi decisiva per l’affermazione di quell’ agognato dinamismo ludico-culturale fra i giovani. Qualcosa che ha tutti i presupposti per diventare importante. Ma dipende tutto da noi.

Ho veramente voglia di vedere che quella stessa energia, quello stesso entusiasmo che spesso non facciamo che bruciare in semplici lagne, venga adesso tradotto in azioni concrete, in divertimento, in legami.

Allo stato attuale, abbiamo dei locali delegazione comunale, in cui potersi riunire per i più svariati fini: laboratori di musica, visione di films, gioco, articolazione di idee, e di gruppi.

Non ci possiamo permetterci il lusso di sprecare quest’occasione. Badolato ha bisogno della nostra linfa. E la nostra vitalità ha bisogno di rinascere.

Annunci

9 Responses to CHE COS’è LA CONSULTA GIOVANILE

  1. francesco teresa loguercio ha detto:

    che dire….
    nonostante il ROSSO sia stato criticato e attaccato per la sua rabbia e rancore nel mancato adempimento delle esigenze richieste da lui personalmente e forse portavoce di molti giovani,
    su questo articolo non c’e’ di meglio che contribuire con una semplice congratulazione….
    bravo ROSSO…personalmente vorrei ringraziarti per avermi chiarito qualche idea riguardo questo organo fondamentale….
    e poi mi faresti un favore? scriveresti per piacere la parola CONSULTIVO randa quantu na casa….accusi’ vidimu e speramu si u cu capiscianu megliu.

    adesso un ringraziameno particolare va alla consulta, visto che e’ riuscita a rimanere apartitica senza grandi pretese dai patrocinanti
    e soprattutto da sottolineare le ricompense ricevute in ogni progetto realizzato da questi giovani
    (vero motore del sistema sociale badolatese e non nui vecchi catananni chi pensamu sulu u parramu)pari a zero….hanno quasi sempre ricevuto applausi e complimenti chi u iornu doppu tutti si scordanu.

    un appello al presidente e al resto dei membri operativi:
    sarebbe una grandiosa idea esporre pubblicamente al popolo badolatese i lavori svolti in dieci anni dalla creazione della associazione….
    tutto cio’ servirebbe a mio avviso come una richiesta urgentissima di cosiddette POLITICHE DI LAVORO GIOVANILE nei confronti del comune e naturalmente in attesa di una sincera risposta.

    “….politiche di lavoro giovanile…” figlioli aviti bisognu da fatiga si boliti u rimaniti arhu paisi e de ncunu modu sta fatiga ava u si crea!

    credo che potrebbe essere una piccola iniziativa per iniziare a sconfiggere una pseudo utopia….

    come sempre non mi soffermo su un semplice commento riguardo a quello che viene esposto in bacheca, ma lancio qualche idea da mettere in cantiere con la speranza che non ci rimanga come la SALERNO-REGGIO CALABRIA

  2. rossodisera ha detto:

    con questo cosa vuoi dire?………….. poi hai sbagliato stavolta mi spiace il link e un altro ciao e cerca di arricchire il dibattito anche se io ti faccio skifo, anke tu fai skifo a me ma ti ripeto a me interessa solo il bene di badolato e sono stufo e stanco di quelli come te ricordi un giorno mi hai detto, tu chi ‘nda sai e leggi? o e cosi e chissi? avevi ed hai tutt’ora ragione poco o nulla , ma cio nn significa che non posso imformarmi e capirlo…… e farglielo capire magari a tutti gli altri.non come voglio e dico io, ma come è….. vedi di smetterla va

  3. nottebuia ha detto:

    nero di notte, ma chi dici?! secundu tia fu copiatu tuttu do link ki dici tuna???ma diventasti pacciu?? vidi ca u situ consultagiovanile.it si copiau tuttu e su blog…
    certi cosi on hai mancu u ni pensi!!!bye

  4. rossodisera ha detto:

    infatti hai ragione………. cmq vu ‘mparestavu chi è sa consulta?

  5. nottebuia ha detto:

    e secundu tia, aviamu un’aspettamu u toi….copia e incolla pemmu u nu mbizzamu???!!!

  6. rossodisera ha detto:

    no assolutamente ………… ma dato che il problema consulta c’è io ho fatto quello che ho potuto ……….. cmq dubito che lo sapessi anzi ne sono sicuro…..anzi ringraziami perkè se non lo scrivevo io tu non avresti mai saputo perke nn te ne fotte niente……….infatti !!!!

  7. blu di pomeriggio ha detto:

    Ragazzuoli, io dico solo quest’ultima cosa e poi me ne esco dal commentare….non riguarda la consulta ma l’amministrazione del paese…qui a Badolato sapete qual’è il problema? ca simu na massi de lecchini….perchè non andiamo tutti a parlare male in faccia a Parretta invece di fargli buon viso e cattivo gioco? ndava lecchini da Madonna…sopratutto quelli che gli stanno sempre attaccati al culo. Nik, è ura u ti ricogghi, Badolato non fà ppe tia! Perdonami ma è così…tanto non ava nenta cchiù e mangiara. senti a mmia, ricogghiati a Roma e futtatinda, cca nd’ammazamu suli.

  8. blu di pomeriggio ha detto:

    oramai i Danesi hannu a casa, u portu funziona a meraviglia, i gazebo su fatti….chi manca cchiu?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: